Novità

Segno 273

In copertina Oleg Kulik

Abruzzo 2020 - quaderno 3

Per chi progetta il territorio, la città è principalmente il luogo dell’offerta dei servizi. È soprattutto l’incrocio dei percorsi, il centro di gravitazione della pendolarità giornaliera, l’insieme di spazi e attrezzature per lo svolgimento delle attività umane alle diverse scale. È il polo attrattivo per territori più o meno estesi in funzione del rango dei servizi offerti.

La multidimensionalità dei materiali plastici

Il volume propone alcune riflessioni sul tema della classificazione dei materiali plastici, rilevando limiti e inadeguatezze dei sistemi attuali, evidenziando alcune recenti positive esperienze applicative e di ricerca, indagando su altri ambiti disciplinari, che potrebbero fornire utili contributi per una classificazione che ponga al centro l’individuo, sia come designer che come utente.

Food for All [2a edizione]

Il libro Food for All, alla sua seconda edizione ampliata, affronta, con il vincolo tecnologico della produzione ceramica, il tema della progettazione di prodotti “inclusivi” per la conservazione, la preparazione ed il consumo di cibi e bevande, la cui fruizione autonoma, confortevole e gradevole possa essere estesa alla più ampia pluralità di individui.

1096 La Crociata dei folli di Dio

Nel portico di Salamone si cavalcava col sangue all'altezza delle ginocchia e del morso dei cavalli

La casa editrice SALA

opera le sue scelte in un ambito di ricerca che si colloca alla frontiera tra discipline un tempo lontane, arte, architettura, urbanistica, per verificarne, attraverso le sperimentazioni contemporanee, le prossimità, talvolta le sovrapposizioni, quel fertile terreno degli scambi che permette alla cultura di fare improvvisi salti in avanti. I volumi pubblicati si propongono inoltre come espressione di un rapporto diverso tra l’università, intesa come laboratorio di sperimentazione ed i territori in cui è inserita: questi ultimi sono al centro delle esperienze didattiche, delle ricerche, delle esposizioni di progetti, sia di architettura che di installazioni d’arte contemporanea, e documentati da pubblicazioni, diverse nella loro veste editoriale, ma connotate da una direzione comune. Le riflessioni sono prevalentemente centrate sulle trasformazioni recenti che hanno profondamente modificato i contesti regionali con fenomeni di diffusione urbana e di forte infrastrutturazione del territorio: le interpretazioni offerte, in chiave analitica e progettuale, da architetti e urbanisti, si affiancano a nuove strumentazioni di lettura, non ultime le proposte artistiche elaborate da gruppi di sperimentazione radicale.
Carlo Pozzi