Segno 264 | Ott/Nov 2017

 5,00

La copertina di Segno 264 è dedicata agli artisti Alfredo Pirri, al quale il MACRO Testaccio di Roma ha appena dedicato un’importante antologica raccontata sulle nostre pagine da Paolo Balmas, e Franco Giuli, attualmente in mostra al Museo Riso di Palermo con una selezione di opere a cura di Bruno Corà, recensita da Lucia Spadano.

COD: 0391-3910-0264 Categorie: ,

Descrizione

La copertina di Segno 264 è dedicata agli artisti Alfredo Pirri, al quale il MACRO Testaccio di Roma ha appena dedicato un’importante antologica raccontata sulle nostre pagine da Paolo Balmas, e Franco Giuli, attualmente in mostra al Museo Riso di Palermo con una selezione di opere a cura di Bruno Corà, recensita da Lucia Spadano.

Come sempre, Segno 264 è ricco di approfondimenti sulle più importanti attività espositive e iniziative culturali di Istituzioni pubbliche e gallerie private. In questo numero cominciamo con una lunga intervista ad Andrea Viliani – direttore del MADRE di Napoli, che racconta a Stefano Taccone le novità della nuova programmazione di mostre e molte relazioni da esplorare fra archeologia e arte contemporanea, per poi proseguire, sempre a Napoli, con uno spaccato sulla mostra I Giganti dell’arte a Casa Morra.

Ma ancora, parliamo di Vincenzo Agnetti a Palazzo Reale di Milano, di Ettore Sottsass presentato dalla Triennale Design Museum e, sempre promossa dalla Triennale, al Museo di Fotografia Contemporanea di Nam Goldin. Si prosegue con Marzia Migliora che incontriamo negli spazi di Cà Rezzonico di Venezia, con Luigi Ontani all’Accademia di San Luca di Roma, della mostra Ytalia al Forte Belvedere di Firenze, di Tony Cragg ad Urbino e molto altro ancora.
In questo autunno, inoltre, nelle gallerie private italiane s’incontrano diverse proposte molto interessanti: a Milano Lesley Foxcroft è protagonista da A.Arte Invernizzi e Anne & Patrick Poirier alla Galleria Fumagalli. In Toscana, Etel Adnan, Jonathan De Andrade, Ahmed Mater Sabrina Mezzaqui li incontriamo alla Galleria Continua di San.Gimignano, mentre un approfondito spaccato sull’Espressionismo Americano è la proposta della Galleria OpenArt di Prato con la mostra Made in America.

Uno sguardo internazionale lo diamo con il resoconto su Documenta Kassel e Skulpture Project di Munster a cura di Antonella Marino e Marilena Di Tursi e un approfondimento su Marisa Merz all’ Hammer Museum di Los Angeles.
Infine, nel 264 grande spazio è dedicato a tutte le anticipazioni che riguardano le Fiere italiane alle porte: di Art Verona e Artissima raccontiamo tutte le iniziative che arricchiranno la stagione autunnale del mercato dell’arte.

Informazioni aggiuntive

Peso 270 g
Dimensioni 31.5 x 17 x 0.5 cm

Ti potrebbe interessare…

  • Segno 263

    Segno 263 | Giu/Lug 2017

     5,00 Acquista
  • Segno 262

    Segno 262 | Apr/Mag 2017

     5,00 Acquista